Warning: Illegal string offset 'id' in /home/rockmast/public_html/2013/wp-content/themes/sportpress/page.php on line 4
Report International Paraclimbing Cup | Rock Master Festival 2013, Arco, Trentino

# ROCKMASTER FESTIVAL 2014 / Vai al sito dell'edizione in corso >> 2014

Sabato 7 settembre 2013. Si è disputata ieri, sulla mitica parete del Climbing Stadium, l’ International Paraclimbing Cup, la competizione per i diversamente abili che proprio ad Arco, nel 2011, ha disputato il primo campionato del Mondo di questa disciplina. Un impegno che si era concretizzato quell’anno anche sulle Placche del Baone, la prima falesia al mondo “senza barriere”, seguita poi nel 2012 dalla Paraclimbing Cup. Ieri, ancora una volta, i migliori Paraclimbers di tutto il mondo sono tornati ad Arco per la loro grande sfida. Alle 10:00 è iniziato il primo turno, seguito poi alle 14:00, da un secondo turno, per niente facile né scontato. Due momenti belli, toccanti, ricchi di emozioni ma soprattutto di intensa arrampicata.

Una trentina di atleti divisi nelle rispettive categorie si sono dati battaglia sulle vie di gara e, come di consueto, è stata la grinta, l’abilità e la tecnica vista in campo a stupire tutti. Ancora una volta i Paraclimbers hanno dato spettacolo, da veri atleti dello sport arrampicata che si battono contro: la forza di gravità.

Nella categoria Men visual impairment B1, quella in cui cala il silenzio totale mentre i climbers vengono guidati dai loro coach, l’azzurro Matteo Stefani è stato autore di una grande prestazione battendo sul filo di lana, ovvero per una presa tenuta in più, il campione europeo nonché campione del mondo Nicolas Moineau. Una grande rivincita questa per Stefani che proprio qui ad Arco nel 2011 si era laureato primo Campione del Mondo di questa categoria. Nella Women visual impairment B2, invece, è arrivata la bella vittoria della giovane bolognese Giulia Poggioli che, dopo aver conquistato una presa in più delle sue avversarie sulla prima via, è stata l’autrice dell’unico top della seconda via. Nessuna sorpresa, invece, nella categoria Men amputee leg PD: come al solito il fortissimo Urko Carmona Barandiaran ha dominato la gara con una maestosa salita soprattutto sulla prima via… la facilità e naturalezza con cui scala questo spagnolo è impressionate e la sua gioia, come sempre, è contagiosa.

Passando alla categoria Women Neurological Physical Disability A, segnalamo la vittoria, ex aequo, dell’inglese Frances Brown e della francese Oriane Moreno: entrambe queste atlete hanno fatto l’impossibile, raggiungendo il top su entrambe le vie! Nella combattuta gara maschile il francese Mathieu Besnard ha dimostrato tutta la sua classe centrando gli unici due top della sua categoria. Da segnalare inoltre la bella performance di Manikandan Kumar, il 27enne Campione del Mondo in carica che è venuto dalla lontana India appositamente per questa gara. Per chiudere, La Men Neurological Physical Disability B è stata vinta dall’ungherese András Szijártó mentre nella categoria Men seating l’oro è andato all’azzurro Lorenzo Major che ha battuto il compagno di squadra Luca Galimberti.

– Classifiche Paraclimbing
– Gallery Paraclimbing