SPETTACOLO GRATUITO AL ROCK MASTER DUEL. ADAM ONDRA PER LA STORIA. SCHUBERT E GHISOLFI VOGLIONO PORRE FINE AL DOMINIO

622 views

31 AGOSTO – Rock Master Duel alle ore 22 al Climbing Stadium di Arco
Tra i maschi Ondra, Ghisolfi, Schubert, Bombardi, Rudigier, Hojer, López, Bosi
Al femminile Schubert, Rogora, Kazbekova, Markovic, Krampl, Ghisolfi, Thompson e Kotake
Diretta Rai Sport dalle ore 22.15 alle ore 23.30 – l’ingresso è gratuito

I più forti arrampicatori del pianeta si misurano con sé stessi e con gli altri al Rock Master Duel, format inventato ad Arco che permette di ‘elevare’ la disciplina ad un livello talmente complesso che solo i migliori riescono a raggiungere. Adam Ondra, la “star” dell’arrampicata mondiale recentemente laureatosi campione del mondo lead in Giappone, scenderà dunque in campo al Climbing Stadium di Arco, domani sera 31 agosto alle ore 22, assieme al più forte arrampicatore italiano, Stefano Ghisolfi: “Ci siamo presi questa settimana per rilassarci un attimo e arrivare più carichi al duello”, Jakob Schubert, altra stella del firmamento nonché uno dei climber più completi: “Sarà divertente ancora una volta, è bello anche divertirsi e non prenderlo troppo sul serio”, l’altro azzurro Marcello Bombardi, Max Rudigier, Jan Hojer, Alberto Ginés López impegnato anche in questi giorni ai Campionati Mondiali Giovanili, e William Bosi. Tra le donne gareggeranno Hannah Schubert e Claudia Ghisolfi, rispettive sorelle dei due fenomeni, Laura Rogora a completare il tour de force dopo aver conquistato ai Mondiali Giovanili già un oro lead (in attesa della finale boulder), Jenya Kazbekova, Mina Markovic, la veterana del Duel: “Sono parecchio elettrizzata dall’essere qui a competere in questo ‘special format’ assieme a più giovani e forti atleti”, Mia Krampl – vicecampionessa del mondo lead, Molly Thompson e Mei Kotake. 8 fenomeni si misureranno fra loro, e per la prima volta ci sarà una salita di ricognizione per conoscere nei dettagli le caratteristiche dell’itinerario di gara, in modo tale da consentire ai climber di affrontare la prima salita che vale come qualificazione senza troppi fronzoli per la testa, diminuendo le possibilità di errore e facendo passaggi più spettacolari: “Meglio così! – afferma Adam Ondra. – Negli anni passati chi è partito prima in qualifica aveva un po’ di svantaggio, mentre ora saremo tutti perfettamente alla pari”. E… “i tracciati leggermente più difficili come prensione delle prese”, ha affermato Donato Lella, uno dei tracciatori coadiuvato al Duel da Leonardo Di Marino.
I magnifici 8 faranno un giro di qualificazione dove conterà il tempo, il primo si sfiderà con l’ultimo e così via sino alla finale, un po’ come nel format della speed dove, anche in questo caso, per fermare il tempo bisognerà premere sul pulsante rosso. I maschi affronteranno vie di difficoltà 8a, 8a+, le donne 7d+, 7c, con i tracciati – dopo la partenza comune – a biforcarsi rendendo più facile la variante delle donne sul tracciato verde e più difficile la maschile (verde + rosso). Il duello ha la caratteristica di non durare tantissimo “ci siamo abituati negli ultimi anni a delle salite maschili attorno al minuto e al minuto e 20 per le donne – prosegue il tracciatore – questo consente allo spettatore di essere interessato. Grande disinvoltura e facilità, ma sono i migliori al mondo e possiamo permettercelo.” I favoriti saranno probabilmente i climber lead, Adam abbina velocità ad una scalata molto efficace e lo stesso Schubert si è sempre fatto valere, mentre Ghisolfi dovrà far forza sulla propria velocità di scalata. In ambito femminile, invece, vista l’assenza di Janja Garnbret, un vero fenomeno, ci sarà qualche incognita in più e così uno spettacolo maggiore. L’entrata al Rock Master Duel del 31 agosto sarà gratuita per il pubblico e le sfide verranno trasmesse sui canali di Rai Sport dalle 22.15 alle 23.30.

©newspower.it